Il CIRCOLO AMBIENTE interviene in merito al ritrovamento di sostanze tossiche presso la ditta Teva

Bulciago: cosa si nasconde sotto l’ex Alfa Chemicals ?

Roberto Fumagalli: “L’azienda č una bomba ecologica”

 

BULCIAGO (LC)Il CIRCOLO AMBIENTE ha chiesto al Comune di Bulciago ogni e qualsiasi notizia inerente il deposito di sostanze tossiche nell’area della ex Alfa Chemicals, oggi Teva. La richiesta del CIRCOLO AMBIENTE (l’ex Legambiente di Merone) avviene a seguito della denuncia presentata dal gruppo di opposizione “Per Bulciago”.

 

Ecco il commento di Roberto Fumagalli, presidente del CIRCOLO AMBIENTE: “L’Amministrazione Comunale di Bulciago deve chiarire subito cosa č successo nello stabilimento della ex Alfa. I cittadini hanno il diritto di sapere quali sostanze sono state depositate e con quali rischi per l’ambiente  e per la salute umana”.

 

Il CIRCOLO AMBIENTE sottolinea come l’ex Alfa in passato si sia piů volte resa responsabile di gravi episodi di inquinamento. Questo nonostante lo stabilimento chimico di Bulciago rientri tra le aziende a rischio di incidente rilevante e risulti pertanto soggetto a specifici controlli e cautele, che evidentemente non sono state messe in atto da parte degli enti pubblici preposti al controllo.

 

Conclude Fumagalli: L’ex Alfa č e rimane una bomba ecologica. Il Comune e gli enti preposti al controllo devono continuamente controllare tutto quello che avviene presso lo stabilimento”.

 

 

CIRCOLO AMBIENTE

 

Merone, 02 marzo 2004