Il Circolo Legambiente Merone contesta il progetto di un nuovo centro commerciale ad Anzano del Parco

No all’ipermercato sulla Como-Bergamo

 

ANZANO DEL PARCO (CO)  -  No all’ipermercato sulla statale Como-Bergamo; è questa la posizione del Circolo Legambiente Merone, in merito all’ipotesi di costruire un nuovo centro commerciale ad Anzano del Parco (si parla dell’interesse del gruppo Bennet).

Il circolo ambientalista sostiene che la realizzazione dell’ipermercato comporterebbe gravi ripercussioni viabilistiche e ambientali. Infatti già ora il traffico sulla statale Como-Bergamo risulta molto sostenuto, un nuovo centro commerciale non potrebbe far altro che peggiorare la situazione. Tra l’altro nella zona la strada statale ha due pesanti problemi: la rotonda di Lurago d’Erba e la strettoia di Alzate Brianza, punti dove il traffico risulta già ora  congestionato.

Il Circolo Legambiente Merone chiede pertanto agli enti competenti, Regione, Provincia e comuni interessati, di dare parere negativo al progetto del nuovo ipermercato ad Anzano del Parco.

 

Si ricorda inoltre che proprio di recente il confinante comune di Lurago d’Erba ha messo in salvaguardia un’altra area, nei pressi dell’incrocio di S.Rocco, precedentemente destinata alla grande distribuzione (in quel caso si parlava di Esselunga); il comune di Lurago ha così impedito di realizzare un nuovo centro commerciale che sarebbe sorto a meno di 1 chilometro da quello di Anzano!

Il nostro territorio già ora è intasato dai centri commerciali; in ogni caso la pianificazione non va affrontata su scala comunale ma deve essere valutata su scala almeno provinciale: in tal senso il Circolo Legambiente Merone lamenta il ritardo con cui l’Amministrazione Provinciale di Como sta predisponendo il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale.

 

 

Merone,  15 ottobre 2003

 

LEGAMBIENTE - Circolo di Merone (CO)