COMUNICATO STAMPA

Un altro grave episodio di inquinamento tra i Comuni di Sirone, Molteno e Garbagnate M.ro

Bevera ancora color ruggine!

Roberto Fumagalli: “Nel Bevera e nella Bigiola acque di color rosso intenso, e qualche pesce è morto”

 

SIRONE (LC)  -  Torrente Bevera e roggia Bigiola ancora inquinate da uno scarico industriale. Oggi pomeriggio dopo le 15 i due corsi d’acqua hanno assunto ancora una volta un intenso color ruggine (vedi foto allegate). Un inquinamento visibile da Sirone a Molteno, passando per Garbagnate Monastero. Un altro grave episodio di inquinamento simile a quello verificatosi il 30 luglio scorso, quando l’inquinamento era stato attestato anche dai Carabinieri di Oggiono e dell’ARPA di Lecco.

 

Denuncia Roberto Fumagalli, presidente della Legambiente di Merone, accorso sul posto dopo le segnalazioni di questo pomeriggio: Il Bevera e la Bigiola si presentavano quasi di color rosso, cosa che conferma che lo scarico proviene da una vasca di decapaggio per il trattamento del ferro. Si notava qualche avannotto (piccoli pesci) morto e qualche pesce di maggior dimensione che boccheggiava in superficie. Era anche possibile vedere le tracce di inquinamento sul petto di alcune anatre, sporche di ruggine”.

 

Anche questa volta è presumibile che l’inquinamento sia partito dalla roggia Bigiola (affluente del Bevera) al confine tra Sirone e Garbagnate Monastero.

 

Conclude Fumagalli: “Dobbiamo rammaricarci che dopo la denuncia del 30 luglio scorso, nessuno ha fatto niente per impedire questo secondo grave episodio di inquinamento. Ora passeremo alle denunce per omissione d’atti d’ufficio da parte di chi doveva controllare e non ha controllato!”.

 

 

Merone,  09 agosto 2003

 

LEGAMBIENTE - Circolo di Merone (CO)

Foto del Bevera inquinato e delle anatre sporche di ruggine