COMUNICATO STAMPA

Legambiente Merone contesta i lavori al lido commissionati dal Parco del lago

Scempio ambientale al lago del Segrino

Il Segrino come una piccola Gardaland del Triangolo Lariano ?

 

EUPILIO (CO)-I lavori in corso al lago del Segrino sono di un impatto ambientale esagerato. Questo il commento della Legambiente di Merone, che contesta i lavori per la costruzione di una nuova struttura al lido del lago del Segrino, in territorio comunale di Eupilio.

Le opere, per un importo di quasi 350 mila euro, sono state volute dal Consorzio Parco del lago del Segrino.

I lavori, come recita il cartello (vedasi foto allegata) affisso allŪingresso del cantiere, riguardano un fantomatico žRecupero ambientale con inserimento di attrezzature ed impiantiÓ; in realtà si tratta della realizzazione di una nuova costruzione, in legno e in cemento, che ospiterà un bar, una sauna e i servizi igienici. Una struttura che non ha niente a che vedere con la conservazione della natura e della bellezza del lago del Segrino. Infatti la nuova costruzione, e soprattutto la žtorreÓ in cemento, crea un impatto visivo ed ambientale notevole (vedasi foto allegate dei lavori in corso).

Ma non è finita qui. Si sta realizzando anche una piscina (!) per i bambini, scavando nel terreno una vasca, profonda circa mezzo metro. E dŪinverno la piscina si potrebbe addirittura convertire in una pista sul ghiaccio, mediante serpentine per far gelare lŪacqua.

 

La Legambiente di Merone contesta i lavori in corso poich» la finalità della struttura (il bar, la sauna, la žpiscinaÓ) risultano incompatibili con la naturalità e la bellezza del lago. Dopo la realizzazione delle opere, il lago del Segrino si potrebbe trasformare in una piccola Gardaland del Triangolo Lariano, peccato che si trovi in un parco naturale!

 

 

Merone,02 luglio 2003

 

LEGAMBIENTE - Circolo di Merone (CO)

 

 

Alcune foto dei lavori in corso al lago del Segrino (nella 1^ foto la bellezza del lago)