Editoriale

Acqua: non sprecarla, non inquinarla, non privatizzarla.


Il 2003 è líanno internazionale dellíAcqua. Il nostro Circolo di Merone intende celebrarlo nel migliore dei modi: buona parte dellíattività di questíanno sarà infatti dedicata al tema dellíAcqua.
LíAcqua rappresenta oggi una delle cenerentole del mondo: cattiva gestione dei fiumi, inquinamenti, sprechi e il rischio ìprivatizzazioneî sono i mali di cui soffre . Noi ci proponiamo di preservare líAcqua da questi mali, combattendo alacremente (come nel nostro stile) affinchÈ questa continui ad essere un bene primario (come la natura ce líha data), e non una merce, e per giunta spesso inquinata.
I nemici sono i soliti, noti: un certo tipo di agricoltura, le industrie, i cementificatori e i ìprivatizzatoriî.
Noi ci attiveremo a tutti i livelli. Sul piano globale, sostenendo le campagne del Contratto Mondiale per líAcqua e con la nostra partecipazione attiva al 1° Forum Mondiale Alternativo dell'Acqua di Firenze.
A livello locale, sensibilizzando gli amministratori (Sindaci, consiglieri, Ö) e i cittadini al rispetto dellíAcqua, bene pubblico dellíumanità.


torna al sommario